Il prossimo 2 marzo OnePlus invita tutti a partecipare al #NoPhoneDay: un giorno intero senza smartphone, una giornata in cui godersi al 100% la vita offline.

Tutti disconnessi il 2 marzo

Il #NoPhoneDay si svolgerà nella stessa data del National Day of Unplugging, celebrato in diversi paesi del mondo, ed ha lo scopo principale di responsabilizzare tutti i possessori di smartphone sull’importanza di mantenere un’indipendenza costante dal proprio device. Il tema della disconnessione diventa sempre più importante e controverso in un’era in cui il prossimo step è la diffusione globale dello standard 5G.

OnePlus invita dunque tutti gli italiani a lasciare il proprio terminale in un cassetto, godendo della vita offline per un’intera giornata. La stessa azienda non utilizzerà nessuno dei propri canali social. L’iniziativa sposa in pieno la filosofia di Pete Lau (fondatore di OnePlus), che – in occasione della presentazione di OnePlus 6T – ha dichiarato:

«Ci mettiamo continuamente alla prova per offrire alle persone la migliore esperienza possibile, e per fare sempre ciò che è giusto. Offrire un’ottima user experience significa far sì che il telefono abbia un ruolo di secondo piano: un telefono deve far sentire liberi, deve migliorare la nostra vita anziché distrarci da essa»

Percezione dello smartphone come strumento utile a raggiungere uno scopo e non come oggetto dal quale dover dipendere. Trascorrere una giornata intera senza lo smartphone può essere difficile, ma allo stesso tempo la difficoltà può rivelarsi un’importante spunto di riflessione per capire quanto effettivamente siamo dipendenti dai nostri device.

Tutti pronti? Il 2 marzo, lasciamo gli smartphone a casa per il #NoPhoneDay.