Da sempre si fa un gran parlare di cellulare e sicurezza alla guida. Certo, parlare al telefono guidando è una notevole distrazione e, nel caso non si utilizzi un auricolare o un vivavoce, limita molto i movimenti e le reazioni; leggere o, peggio, scrivere un SMS mentre si è al volante è da irresponsabili, ma il telefonino non è l’unica distrazione durante un viaggio in macchina, né, come vedremo più avanti, la più grave.
Secondo uno studio da Auto Trader su un campione di 2300 automobilisti britannici, di entrambi i sensi, sono emersi dati che fanno pensare e che sono simili a quanto avviene abitualmente anche da noi.
La metà degli intervistati ha ammesso di utilizzare il cellulare senza vivavoce ma ben tre quarti di loro mangia e beve abitualmente mentre si trova alla guida della vettura. Il 40 per cento ha inoltre ammesso di distogliere a lungo lo sguardo dalla strada per consultare mappe, il 66 per cento gesticola e sbraita con gli altri automobilisti, il 33 per cento si mette o toglie capi di abbigliamento senza fermarsi. Anche se la tradizione non lo vuole, ben il 25 per cento degli automobilisti britannici ha ammesso di indulgere in atti ‘di passionÈ con il proprio partner senza accostare e un curioso 3 per cento si sarebbe addirittura rasato al volante.
È pensiero comune, quindi, che allo stesso modo in cui si persegue (giustamente) chi parla al telefono guidando, si dovrebbe perseguire tutti quelli che, senza troppo buonsenso, mettono a repentaglio la propria e la altrui incolumità.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum