Alcuni funzionari di casa Nokia si sono detti ottimisti sui profitti che deriveranno dal progetto Nokia Comes With Music.
"Nokia si aspetta buoni guadagni sia dalla tradizionale vendita di cellulari, sia dal nuovo servizio Comes with the Music" ha commentato Liz Schimel, presidente della divisione musica di Nokia.

Con Nokia Comes With Music gli utenti che acquisteranno un dispositivo integrato col nuovo servizio di casa Nokia potranno usufruire di un anno di accesso ad un ricco catalogo musicale e scaricare tracce musicali sia sul proprio dispositivo mobile che sul computer per tutto l’arco dei dodici mesi. Alla fine dell'anno, potranno tenere le tracce scaricate sui propri dispositivi e/o computer per sempre.
Nei mesi Nokia ha raggiunto accordi con alcune delle maggiori case discografiche, come la Sony BMG Entertainment e la Universal Music Group International, ed è in costante trattativa con altre case.

Secondo diversi articoli apparsi in rete, il colosso finlandese potrebbe pagare alla Universal ben 35 dollari per ogni telefono cellulare venduto e, secondo altre indiscrezioni, una volta superato un certo numero di tracce scaricate dall'utente, Nokia pagherebbe addirittura una tariffa extra.
Liz Schimel ha detto che quanto riportato da questi articoli fraintende il concetto sottostante al nuovo modello di vendita che invece va visto come una grande opportunità per l'industria musicale indebolita dal crollo delle vendite di supporti cd.

Si prevede che Comes With Music sarà lanciato su una gamma di dispositivi Nokia a partire dal secondo semestre del 2008.

Nokia Comes With Music
Nokia Comes With Music

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum