Alla fine il monopolio Qualcomm sul mercato dei Windows Phone è destinato a finire.

 

È di poche ore fa la notizia secondo cui sarà la svizzera ST-Ericsson a fornire i chipset dei futuri Windows Phone 8 prodotti da Nokia.

 

Non è ancora certo se i chipset impiegati saranno i NovaThor già esistenti ed appartenenti alle famiglie U5500, U8500 ed U9500, tutti dotati di processore ARM dual core Cortex A9, estensioni CPU NEON, ARM Mali 400 graphic core e RAM LP-DDR2, o se invece verrà realizzato qualcosa di completamente nuovo.

 

ST-Ericsson

 

NovaThor supporta le nuove reti 4G/LTE, la cattura di immagini in 3D e l’encoding/decoding di video in FullHD a 1080p.

 

La collaborazione tra le due aziende consentirà di ridurre il costo di produzione dei nuovi devices, con conseguenti benefici in termini di prezzo di vendita.

 

La notizia della partnership è stata ufficializzata sul blog di ST-Ericsson.