Nokia e Motorola, rispettivamente al primo e secondo posto nella classifica mondiale di vendita, presentano risultati trimestrali in forte crescita. Per quanto riguarda Motorola i primi tre mesi dell’anno hanno visto un utile netto di 692 milioni di dollari (+14%). Il fatturato relativo a tutte le attività Motorola è salito a 8,2 miliardi (+10%) di cui più della metà legato al settore telefonia mobile con una crescita del 6% pari a 4,4 miliardi di dollari. Di fatto Motorola ha aumentato la sua quota di mercato globale dell’1,4% rispetto all’anno scorso. Numeri grossi che hanno indotto l’analista di Nomura Richard Windsor a dire: "Tre dei quattro maggiori player (del mercato dei cellulari) hanno riportato risultati che testimoniano un aumento della loro quota di mercato in Europa. Questo dato è preoccupante per i risultati di Nokia, attesi oggi". In effetti i risultati Nokia sono arrivati e non sembrano essere meno positivi di quelli presentati da Motorola, anzi: l’ utile netto di Nokia È cresciuto del 18% pari a 863 milioni di Euro nei primi tre mesi del 2005, contro i 729 milioni di Euro di un anno fa. Le vendite di Nokia sono aumentate del 17% a 7,4 miliardi di Euro. Gli analisti si attendevano un utile sui 668 milioni di Euro e delle vendite intorno ai 7,2 miliardi di Euro. Due colossi che si contendono il mercato mondiale della telefonia e che certamente riserveranno ancora tante sorprese.