Su Nintendo Switch si può installare Android, non in via ufficiale, ma chi vorrà potrà provare. Era nell’aria e il momento sembra arrivato, a renderlo possibile è stato il progetto LineageOS, che da anni permette di avere a bordo dei propri smartphone e tablet l’OS del robottino verde in un’edizione più pulita e veloce oltre a garantire l’accesso ai major update anche a modelli di device che ormai non potrebbero riceverlo tramite canali ufficiali.

Una Switch con Android: ne vale la pena?

Dipende da voi. L’OS pensato per la console è alla sua prime release ed è basata su Android Oreo 8.1. La ROM è realizzata ispirandosi in tutto e per tutto a quella presente sulla Nvidia Shield TV e – bug permettendo – permette di utilizzare la console sia in modalità portatile che collegata alla sua station. Dopo averla installata, di fatto avrete un dispositivo (l’ennesimo) con a bordo Android, con il quale giocare, installare app, navigare su Internet e compiere tutte le azioni che di solito riserviamo a un tablet (o un box TV) equipaggiato con l’OS del robottino verde.

Ne vale la pena? Questo sta a voi deciderlo. A parte la possibilità di compromettere la garanzia del dispositivo e il rischio di briccarlo (renderlo definitivamente inutilizzabile) vi invitiamo a riflettere anche sulla reale utilità di trasformare una console che funziona – e anche bene – perché a monte c’è una profonda ottimizzazione fra hardware e software. Su Nintendo Switch non c’è una componente hardware di chissà quale livello: la sua apprezzabilità è garantita proprio dal software.

Ad ogni modo, di seguito ci elenchiamo le feature e anche la (lunga) lista di bug noti che al momento affliggono il prima release della ROM. Se – a vostro rischio e pericolo – siete decisi a provare, qui troverete la guida e il supporto del forum di XDA Developers.

Caratteristiche:

  • ROM: LineageOS 15.1 – Android 8.1 Oreo;
  • basato su Nvidia Shield TV;
  • recovery TWRP preinstallata;
  • controllo dei profili delle prestazioni di CPU e GPU;
  • funziona in modalità portatile e collegata alla docking station;
  • l’audio è supportato;
  • i joycon si connettono tramite Bluetooth, anche in modalità portatile.

Bug conosciuti:

  • La durata della batteria non è ancora al top;
  • la rotazione automatica non funziona;
  • lo spegnimento dello schermo nel dock non funziona;
  • la ricarica non viene segnalata, ma comunque la console si carica;
  • alcune app non gestiscono correttamente gli input dei joycon;
  • il touchscreen a volte rileva i tocchi anche quando il dito sta semplicemente fluttuando sullo schermo;
  • esiste un ANR di processo di sistema all’avvio (Application Not Responding). Tuttavia, basta fare clic su “Attendi” e non accadrà più fino al prossimo avvio;
  • non si possono fare screenshot;
  • il WiFi potrebbe smettere di funzionare all’improvviso. In questo caso, riavviare;
  • se la qualità d’immagine in TV appare strana e sgranata durante quando viene collegata la console, ripetere la procedura alcune volte.
  • nessuna tastiera per la TV può essere utilizzata al momento;
  • SELinux è disabilitato
  • non si può accedere alla partizione FAT32 della scheda SD su macOS. Windows e Linux funzionano.
Fonte:XDA Developers