Fine dei giochi per Firefox OS. Il sistema operativo per dispositivi mobili di Mozilla è arrivato al capolinea. Qualche giorno fa la società ha dichiarato che l’ultima versione per cui sarà fornito supporto sarà la 2.6. Il progetto dunque si ferma qui. Non ci saranno altri update per i dispositivi che montano questo sistema operativo, così come non arriveranno sul mercato nuovi dispositivi equipaggiati con Firefox OS.
Purtroppo c'era da aspettarselo, la debacle di questo OS era impossibile da scongiurare. I dispositivi che montano questo OS sono piuttosto pochini e – cosa più importante – non hanno mai avuto un grosso riscontro sul mercato; allo stesso modo il relativo market di applicazioni non è cresciuto sufficientemente per permettere a tutto il sistema di permanere sul mercato.

Firefox OS
Firefox OS

La concorrenza per Firefox OS era ed è ancora troppo spietata. Sul mercato dei device mobili – siano essi smartphone, phablet o tablet – la parte del leone la fanno Google con Android ed Apple con iOS. Punto. Sono dati. Questo è fuori discussione. Un'altra fetta interessante di mercato, seppur non molto consistente, come sappiamo è appannaggio di Windows. Non c’è spazio per un quarto player. A dirla tutta infatti, anche Ubuntu Touch, Sailfish OS di Jolla e Tizen di Samsung non se la passano tanto bene. Ricordiamo anche che webOS – ora di proprietà di LG – era partito più o meno con le stesse intenzioni, ma fortunatamente ha cambiato rotta prima che fosse troppo tardi e anziché naufragare del tutto è ormai destinato ad altro tipo di applicazioni, come ad esempio le smart TV.
Possiamo dunque dire che l'esperimento Firefox è stato interessante, ma Mozilla Foundation preferisce chiuderlo qui e passare oltre. La società difatti ha dichiarato che intende concentrare i propri sforzi su altri progetti che riguarderanno principalmente i dispositivi always-on o, se preferite, la cosidetta Internet of Things. Progetti che di certo sulla carta hanno maggiore probabilità di successo.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum