Gli smartphone Motorola G5 e G5 Plus hanno finalmente iniziato a ricevere l’aggiornamento ad Android Oreo, con soddisfazione degli utenti ormai stanchi di non avere notizie circa l’atteso major update. Il rollout è iniziato però solo in alcune zone del mondo e potrebbe essere necessaria qualche settimana d’attesa perché venga completato.

C’è ancora un po’ da aspettare

Il nuovo aggiornamento c’è, ma è ancora poco diffuso. Infatti, per quanto riguarda Moto G5, Android Oreo ha iniziato ad essere rilasciato soltanto in Messico. Sono invece due le zone del mondo in cui Moto G5 Plus sta finalmente ricevendo l’agognato update, ovvero l’India ed il Brasile.

Purtroppo non ci sono notizie in merito allo schema di rollout dell’aggiornamento nel resto del mondo. Una cosa è certa, sebbene il malcontento dei possessori dei due terminali sia comprensibile, non si tratta certamente di un caso isolato. La frammentazione esagerata del sistema operativo Android è un problema che riguarda moltissimi produttori.

Nel caso specifico di Motorola (e quindi Lenovo) dispiace un po’ di più perché – teoricamente – la scelta di adottare sui terminali di una ROM semi stock era mirata proprio alla velocizzazione del rilascio degli aggiornamenti.

Motorola G5 e G5 Plus sono ancora due ottimi device

Sebbene siano stati presentati all’inizio dello scorso anno, i terminali si classificano come entry level e medio gamma di buon livello. Soprattutto il più grande fra i due, che ad oggi permette di vere un device equipaggiato con l’ottimo SoC Qualcomm Snapdragon 625, e doppia fotocamera principale, al prezzo di circa 160€.

Terminali costruiti piuttosto bene, con un design probabilmente non così accattivante, ma dotati di buona robustezza. Il ritardo negli aggiornamenti ha certamente contribuito a creare malcontento fra i possessori del terminale e qualche perplessità nei possibili clienti di Motorola. Speriamo che il nuovo update non tardi ulteriormente ad essere rilasciato in tutte le aree mondiali, risollevando la situazione.