Al Moto DROID Turbo 2 potrebbe succedere presto un Moto DROID Turbo 3. Le prime immagini non ufficiali di questo nuovo smartphone sono apparse sul social network cinese Weibo qualche ora fa. In Europa questa linea di smartphone è pressoché sconosciuta, i dispositivi della famiglia DROID sono infatti destinati al solo mercato statunitense dove godono di buon credito. 

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

La fuga di notizie sul nuovo Moto DROID Turbo 3 consiste in nove diverse immagini; più che di scatti veri e propri si tratta di rendering – il che ci fa venire in mente subito un sospetto: siamo davvero sicuri che si tratti di documenti rubati al produttore? Non è che invece siamo di fronte all’ottimo lavoro di un designer indipendente, magari fan della linea di smartphone DROID?

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

Sia come sia, vediamo di cosa si tratta. I due aspetti più interessanti dell’inedito device sono senza dubbio il design e la presenza di una fotocamera marchiata Hasselblad. Il prestigioso brand fotografico potrebbe essere dunque il fornitore di questa fotocamera (posteriore, principale) che – stando alla scritta che riporta – dovrebbe montare un sensore da 16 megapixel e lente con apertura focale da 1,9. Il flash appare integrato nella finestra rettangolare da cui sbuca anche la lente.

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

Ricordiamo che già i dispositivi Moto Z hanno una fotocamera Hasselblad ma in quel caso di tratta di un modulo extra da fissare sul retro, mentre in questo caso si tratterebbe di un micro-modulo integrato nella parte superiore del retro del device. A guardare bene il retro di questo DROID Turbo 3, comunque, troviamo una fila di piccoli contatti, il che fa sospettare che anche per questo modello di smartphone Lenovo/Motorola abbia previsto la presenza di uno o più moduli esterni da collegare. Non sappiamo ancora quali però, né prodotti da chi.

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

Non è chiaro nemmeno se la versione 3 preveda – come il modello 2 – la presenza dello ShatterShield, ossia di quella tecnologia di alta protezione dello schermo che era un po’ il fiore all’occhiello della versione dell’anno scorso, un sistema di irrobustimento del vetro che ovviamente fa concorrenza a soluzioni simili, come il Gorilla Glass di Corning, lo Xensation della tedesca Schott, il Dinorex Glass della Nippon Electric Glass o il Dragontrail della giapponese Asahi Glass Co.

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

Per quanto riguarda il design, possiamo dire con tranquillità che il Moto DROID Turbo 3 sembra avere tutte le caratteristiche per distinguersi dai  suoi potenziali concorrenti. Forse monta un display superiore ai 5,5 pollici. Siamo di fronte a un device alquanto sottile, dalle linee abbastanza squadrate eppure parecchio elegante, dalla scocca in alcuni casi bicolore e in un caso addirittura dal retro a specchio (anche se forse è solo un effetto del rendering). La parte del retro che integra la fotocamera è protendente, cioè sporge di qualche millimetro, forse meno di 2mm.

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

Che si tratti di un Motorola ce lo dice il distintivo logo che appare sul retro, al centro. Le combinazioni di colori della scocca sono diverse: vediamo un blu su blu, un grigio su grigio, un grigio scuro su grigio chiaro, una combinazione rosso/argento e una beige/argento. Forse un retro (quello grigio scuro) è di pelle ma non lo sappiamo. Di certo alcuni retri mostrano una texture intrecciata, simile a quella dei cesti. Purtroppo le 9 immagini diffuse mostrano solo il retro dell’apparecchio, per cui della parte frontale al momento non sappiamo nulla.

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

Quanto bisognerà attendere per vedere il Moto DROID Turbo 3 in vendita? Difficile dirlo. Forse il primo trimestre del 2017, ma non è chiaro se sarà più gennaio o marzo?

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

Moto DROID Turbo 3 render
Moto DROID Turbo 3 render

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum