Secondo la prestigiosa banca americana Morgan Stanley, le previsioni di vendita di Apple Watch sarebbero fino ad ora state sottostimate. Il sondaggio AlphaWise condotto dalla società USA ritiene che nel 2015 verranno spediti sul mercato 30 milioni di device, tre volte superiore alla stima iniziale di 10-12 milioni di unità.

Morgan Stanley

Tale dato si inquadra all’interno di un mercato in forte crescita, in cui le unità di prodotto complessive previste dovrebbero toccare i 530 milioni nello scenario peggiore, fino a raggiungere il miliardo nell’ipotesi più ottimistica.

Morgan Stanley sottolinea poi come ogni lancio di prodotti Apple sia accompagnato da un generale scetticismo da parte dell’opinione pubblica, con risultati finali che cancellano ogni dubbio. Basti pensare al lancio di iPhone nel 2007 o di iPad nel 2010: le previsioni di vendita di iPad erano di 5 milioni di unità, ma Apple nello stesso anno di lancio riuscì a venderne esattamente il doppio.

La stima di 30 milioni di Apple Watch venduti è stata considerata prevedendo una penetrazione del nuovo prodotto del 10% all’interno dei possessori di iPhone 5 e superiori. Lo studio mostra inoltre come le intenzioni di acquisto dello smartwatch siano addirittura superiori rispetto a quelle di iPhone e iPad prima del loro lancio sul mercato statunitense.

Morgan Stanley
Apple Watch
Apple Watch