Huawei, Samsung e Qualcomm hanno già presentato le loro soluzioni hardware con supporto per le reti 5G e, mentre un altro protagonista del mercato come Intel ha confermato di recente l’intenzione di non produrne per il segmento smartphone, MediaTek sembra invece intenzionata a intraprendere lo stesso percorso. L’annuncio relativo a un chipset arriverà entro la fine del mese.

MediaTek è pronta per il 5G

Il gruppo ha svelato che “è quasi ora” e che il prodotto in questione unirà le capacità 5G con quelle di intelligenza artificiale. L’azienda ha già parlato in via ufficiale dell’unità Helio M70 lo scorso anno, ma ancora non è stata vista in azione all’interno di un dispositivo commerciale.

Al momento non è dunque dato a sapere se l’annuncio dei prossimi giorni riguarderà un nuovo chipset (già protagonista di alcuni rumor nei mesi scorsi) con modem 5G integrato oppure se si tratterà di un’ennesima comparsa di M70. Possiamo però supporre che, considerando le tempistiche, non vedremo alcun dispositivo con questo hardware entro il 2019.

La priorità principale per MediaTek è fondere 5G e IA. L’unità Helio P90 a 12 nm, presentata a dicembre, integra un processore di intelligenza artificiale indipendente. Il produttore taiwanese sostiene che con questa tecnologia sarà in grado, ad esempio, di seguire e interpretare i movimenti del corpo umano, leggere determinate gesture e trasmettere video in diretta applicando in tempo reale una sfocatura allo sfondo.

Il chipset 5G di MediaTek sarà sicuramente un’alternativa più economica rispetto a quelle della concorrenza e potrebbe contribuire a spingere l’adozione dei network mobile di ultima generazione in alcuni paesi. I dispositivi di fascia media e quelli del segmento entry level potrebbero essere commercializzati con questa componente, mantenendo contenuti i prezzi.

Ricordiamo che i primi smartphone con supporto 5G, a partire dal Galaxy S10 5G, sono già disponibili per l’acquisto in alcune regioni del mondo. Nei prossimi mesi ne verranno lanciati altri.

Fonte: GSMArena