L’iPod Nano, il noto lettore di musica digitale basato su memoria flash, balza sulle prime pagine delle agenzie di tutto il mondo dopo che il ministero del commercio giapponese ha comunicato che alcuni esemplari surriscaldati hanno causato tre incendi.

Va precisato che per il momento nessuno è rimasto ferito per le fiamme, tuttavia il governo giapponese spiega che Apple aveva notizia di altri due casi in cui le persone avevano subito bruciature lievi.
Inoltre sarebbero 12 i casi in cui il lettore multimediale si sarebbe irrimediabilmente danneggiato per l'eccessivo calore.

Per il momento non è chiaro quali siano le cause del fenomeno, ma è molto probabile che si tratti di un difetto della batteria.
Gli iPod Nano che hanno avuto problemi di surriscaldamento sembra siano stati venduti in Giappone tra il settembre 2005 e il settembre del 2006.