Secondo uno studio condotto da Nextplora per conto di Microsoft Online Service Group, l’Instant Messaging sta prendendo sempre più piede nel nostro paese, insidiando addirittura la TV nel prime-time e sostituendo, in parte, e-mail e telefono.

Basato su un campione di 1058 persone che utilizzano abitualmente i servizi di Instant Messaging, lo studio evidenzia un ampio uso di questo tipo di sistema per tenersi in contatto con amici, partenti e colleghi di lavoro.
Sebbene sia più utilizzato dalle giovani generazioni, il 56% degli uomini e il 47% delle donne over 45 lo utilizza settimanalmente.

I programmi di Instant Messaging permettono, secondo i risultati dello studio, di sentirsi più liberi, di esprimere le proprie opinioni, di sentirsi più attivi e moderni.
Attraverso i programmi di Instant Messaging oltre la metà degli intervistati  dai 16 ai 24 anni dice di aver conosciuto nuovi amici: più disponibili alle amicizie nate on-line i maschi (65%) rispetto alle donne (53%).

Grazie alla sua enorme diffusione e alla facilità d’utilizzo Windows Live Messenger si conferma il programma di Instant Messaging più conosciuto e più utilizzato: l’84% del campione, infatti, dichiara di conoscerlo e il 71% afferma di usarlo.