I

l Garante per la Privacy annuncia la linea dura contro operatori telefonici ed aziende troppo aggressive nel telemarketing.
Sarebbero sempre di più, infatti, i cittadini che si sono rivolti al Garante per segnalare telefonate di disturbo e attivazioni mai richieste di contratti e servizi, prevalentemente di operatori telefonici.
Il Garante ha sottolineato che i Call Center e le varie aziende devono contattare i cittadini solamente se questi hanno espresso un consenso preventivo a ricevere tali comunicazioni, consenso che può comunque essere revocato in qualsiasi momento.
Oltre a Sanzioni amministrative, infatti, saranno varate anche altre misure preventive come accertamenti ed ispezioni, in collaborazione con la Guardia di Finanza, sulle modalità di raccolta dei dati dei Call Center.
Il Garante si è riservato, infine, eventuali altre iniziative riguardo le regole alle quali devono sottostare i call center affinché i diritti dei cittadini vengano pienamente rispettati.