Vodafone Italia ha reso note le iniziative che ha adottato, sin dai primi minuti del giorno del terremoto in Abruzzo, per garantire le comunicazioni e supportare in ogni modo le esigenze dei propri clienti colpiti dal sisma.

Già nella notte i tecnici Vodafone si sono attivati per garantire la continuità delle comunicazioni: è stata raddoppiata la capacità radio per facilitare l’accesso nei momenti di picco e sono state alimentate con generatori le stazioni radio mobili dove la fornitura di energia elettrica era stata interrotta. Dal 6 aprile sono state inviate sul territorio stazioni radio su carrelli. Ad oggi nell'area ve ne sono cinque. Sono state anche installate due centrali telefoniche di emergenza.

Vodafone Italia ha inviato 200 mila ricariche da 5 euro ai clienti presenti nella zona del terremoto, sono state differite le date di scadenza dei conti telefonici per i clienti abbonati e sospese le azioni di recupero dei crediti su tutti i clienti della Regione.

E' stato garantito anche un accesso diretto e privilegiato ai clienti della zona ad un team dedicato di assistenza 190.
Sempre dal 6 aprile Vodafone Italia ha partecipato all'apertura della numerazione unica per le donazioni 48580 da rete fissa e mobile. I fondi raccolti, si sottolinea, <a href="/Vodafone/Not