Al Massachusetts Institute of Technology si lavora alacremente per alimentare la qualità della vita attraverso la tecnologia. In tal senso, alcuni ricercatori starebbero sviluppando un’applicazione che potrebbe aiutarci a fare pulizia tra le migliaia di foto nel nostro hard disk, selezionando quelle più memorabili.

LaMem
LaMem

Per sviluppare l'algoritmo di intelligenza artificiale che regola la scelta, Aditya Khosla, Akhil Raju, Antonio Torralba e Aude Oliva (i ricercatori impegnati nel progetto) hanno realizzato uno studio con 5.000 partecipanti on-line chiedendo di "votare" le immagini che risultassero a loro più familiari rispetto ad altre. Il risultato dell'esperimento ha permesso di definire una "base dati" che l'algoritmo utilizza per interpretare l'immagine sottoposta.

L'applicazione può essere interrogata onlinequesto indirizzo: sarà sufficiente uploadare il proprio file per verificare se lo scatto resterà nella memoria di chi lo guarda o meno. Gli sviluppatori hanno anche attivato delle API (con la restituzione di un oggetto JSON) per lanciare il processo di riconoscimento  da siti esterni. Per avere maggiori informazioni su LaMem (acronimo di Large-Scale Image Memorability) è possibile consultare il sito ufficiale a questo indirizzo.