Secondo quanto si apprende, Apple sta subendo il problema della carenza di approvvigionamento dei prossimi display per iPad Pro di fascia alta.

iPad Pro: vedremo finalmente i display MiniLED?

Di fatto, gli schermi di nuova generazione sono destinati ad essere un punto saliente del futuro dispositivo di alto livello del brand. La compagnia di fatto, sta affrontando problemi di produzione che potrebbero portare a brevi forniture iniziali del nuovo terminale, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

Il gigante tecnologico di Cupertino, in California, prevede di presentare una nuova tecnologia di display MiniLED nel set di iPad Pro da 12,9 pollici che sarà annunciato già nella seconda metà di aprile. Ma i fornitori esteri dell'azienda suggeriscono che ci sono scarsi rendimenti di produzione; questo è quanto hanno riferito le persone che hanno chiesto di non essere nominate per discutere di questioni delicate. Di conseguenza, almeno uno dei produttori di MiniLED ha dovuto sospendere la produzione di recente.

Apple intende ancora annunciare i nuovi iPad Pro aggiornati in due versioni già questo mese: questo è quanto trapelato in rete in queste ore da persone che conoscono la roadmap del device.

Lo schermo MiniLED, che migliorerà i rapporti di contrasto e fornirà un'immagine più luminosa, sarà esclusivo per il modello più costoso da 12,9 pollici. Il singhiozzo della produzione potrebbe significare che l'iPad Pro più grande verrà spedito in un secondo momento e sarà disponibile in quantità limitate, almeno nella fase iniziale di vendita.

Bloomberg News ha riferito il mese scorso che l'OEM di Cupertino si stava preparando per il debutto di nuovi iPad Pro ad aprile. Una portavoce di Apple ha rifiutato di commentare.

Ricordiamo che le aziende con sede a Taiwan Ennostar Inc., General Interface Solution Holding Ltd. e Taiwan Surface Mounting Technology Corp. sono i principali fornitori di tecnologia MiniLED.

I nuovi modelli di iPad Pro si aggiungeranno a una linea di prodotti che ha funzionato particolarmente bene poiché le persone lavorano e studiano sempre più da casa a causa della pandemia in corso. Oltre al nuovo display, l'azienda prevede di aggiungere un processore molto più veloce che possa competere alla pari con il chip M1 personalizzato e presente nei suoi ultimi Mac. Dovrebbe esserci porta USB-C più veloce compatibile con una gamma più ampia di accessori grazie alla Thunderbolt 4 e un set di fotocamere migliorate.

Fonte:Bloomberg