La casa americana Intel ha annunciato di aver messo a punto due nuovi chip per cellulari facenti parte della famiglia XScale, finora utilizzata solo per i palmari di nuova fattura. I due processori sono il PXA261 da 200 Mhz ed il PXA262 da 200 e 300 Mhz, a seconda della versione, ed avranno dimensioni ridottissime, 13 x 13 x 1.4 mm. Entrambi i chip sono stati appositamente realizzati per i cellulari di nuova concezione con elevate capacità multimediali.

La mossa è un netto tentativo di Intel, leader nel settore dei processori per PC, di allungare le mani anche sul proficuo mercato dei cellulari, per ora dominato da Texas Instruments. Le performance dei nuovi processori sono indubbie, come anche ottime le capacità di risparmio energetico. I processori faranno parte della piattaforma PICA (Personal Internet Client Architecture) di Intel, che ancora manca, però, di un chip base per processare anche il segnale radio mobile, ne Intel ha comunicato l’arrivo di un tal tipo di chip.

‘Dato che siamo nuovi in questo settore preferiamo concentrarci in ciò che riusciamo a fare meglio’, ha affermato Stefan Lai, Vice Presidente di Intel. I due chip saranno messi in vendita nei primi mesi del prossimo anno ed avranno un prezzo, per 10 mila unità, di circa 36 Euro per il PXA261, circa 55 Euro per il PXA262 da 200 Mhz e circa 65 Euro per il PXA262 da 300 Mhz.