Poche ore fa, secondo il nostro orario locale durante la scorsa notte, Instagram ha ripreso a fare pulizia di massa: cancellati centinaia di migliaia di account falsi, che di conseguenza hanno fatto perdere milioni di like alle foto postate sul social. Non solo account “comuni”, colpiti anche e soprattutto quelli di star ed influencer.

Instagram: tolleranza zero per chi gioca sporco

Il business dietro allo scambio, o peggio la compravendita, di like e follower su Instagram è grande. Ci sono pseudo Web agency che offrono questi tipi di servizi come se fossero completamente leciti: in realtà, è una pratica non accettata non solo sotto il punto di vista etico, ma anche dalle regole della piattaforma social.

Purtroppo però, il fenomeno è complesso da contrallare perché ha dimensioni enormi: ci sono migliaia di bot pronti a mettere like ai post con un determinato hashtag, ma anche milioni di account assolutamente falsi, creati con il solo scopo di aumentare il bacino di follower degli utenti che richiederanno questo genere di servizio.

Per questo motivo, nelle ultime ore Instagram ha iniziato un’operazione massiva di pulizia della piattaforma. Gli account più piccoli potrebbero aver perso 200 o 300 follower, qualcuno non ne ha perso nessuno, ma quelli più grandi contano perdite anche di milioni di follower. Ad esempio, quello di Selena Gomez ne ha persi circa 2 milioni, almeno stando a quanto dichiarato su Twitter da una pagina fan non ufficiale dell’attrice e cantante.

Non è la prima volta che gli sviluppatori di Instagram mettono in atto questo genere di operazione. Sembra che fare pulizie di tanto in tanto sia al momento l’unico modo per purgare dal social account falsi e bot.

Naturalmente, non tutti gli utenti seguiti da account inattivi hanno volontariamente deciso di esserlo: spesso ci si ritrova in mezzo alla strategia di chi gestisce questi servizi, ed i diversi bot collegati, senza esserne al corrente. Tanto per essere chiari: anche l’account ufficiale di Instagram ha perso qualche milione di follower nelle scorse ore!

Fonte: PiunikaWeb