Imbarcarsi su un volo diretto per gli Stati Uniti potrebbe essere più difficile del previsto se si arriva in aeroporto con un telefono cellulare scarico. Al momento dell’imbarco, infatti, i viaggiatori dovranno accendere i loro dispositivi elettronici per dimostrare agli addetti alla sicurezza che sono perfettamente funzionanti e che non contengono esplosivi.

“Come noto, tutti i device elettronici vengono controllati dagli agenti addetti alla sicurezza in aeroporto. Durante i controlli di sicurezza (in alcuni aeroporti n.d.r.) gli agenti potrebbero chiedere ai viaggiatori di accendere alcuni dispostivi, cellulari compresi. I dispositivi scarichi non potranno essere imbarcati ed il viaggiatore potrebbe essere sottoposto a controlli aggiuntivi”, si legge in una nota pubblicata sul sito della Transportation Security Administration (TSA).

Non sono state fornite ulteriori informazioni come, ad esempio, gli aeroporti interessati a queste nuove misure di sicurezza.

“La TSA continuerà a regolare le misure di sicurezza per assicurare ai viaggiatori i massimi livelli di sicurezza aerea condotti nel modo più accurato possibile”, conclude la nota.

Questa procedura fa parte di un programma di rafforzamento delle misure di sicurezza voluto dal segretario del Dipartimento per la Sicurezza interno americano, Jeh Johnson.

aeroporto controlli