Secondo un recente rapporto pubblicato in rete, sembra che il mercato dei tablet nella regione EMEA aumenterà del 17% nel corso di questo primo trimestre del 2021. A ribadirlo è un documento dell’ente IDC.

Il mercato dei tablet spinto dalla DAD e dallo smart working

Si stima che il mercato dei tablet nella regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) aumenterà nel corso del primo trimestre di quest’anno. Si prevede che il commercio dei dispositivi a grande schermo aumenterà del 17,1% su base annua.

Secondo un rapporto IDC, il boom del mercato arriva in mezzo alla continua spinta da parte dei governi per la didattica a distanza (DAD) e per lo smart working in tutto il mondo. Al momento, nella regione EMEA sono in corso vari programmi governativi per fornire agli studenti questi dispositivi informatici personali o, per lo meno, per sovvenzionare tali prodotti. Secondo Nikolina Jurisic, senior research manager di IDC, “Le consegne di istruzione notevoli daranno forma al mercato all’inizio del 2021, con volumi elevati che dovrebbero essere spediti sia nelle economie sviluppate che in quelle emergenti“.

In seguito ha inoltre aggiunto che “si prevede che la domanda di tablet trarrà vantaggio dalla carenza di offerta di componenti come circuiti integrati e pannelli che interessano principalmente i notebook entry-level, poiché la categoria si distingue come alternativa per i consumatori sensibili al prezzo“.

Mentre il primo trimestre dovrebbe registrare ingenti guadagni, le spedizioni complessive di tablet nella regione EMEA dovrebbe diminuire del 10,5% anno su anno nel 2021.
Daniel Gonalves, un altro ricercatore di IDC, ha concluso dicendo:

Anche se il mercato indirizzabile totale è aumentato, riteniamo che sia fortemente sbilanciato verso i notebook tradizionali, e dopo che tutti gli accordi educativi sono stati implementati, ci sarà un confronto anno su anno sfavorevole per i tablet. Tuttavia, uno scenario quasi normale nella seconda metà dell’anno dovrebbe beneficiare di dispositivi ultra versatili come i rimovibili nelle aziende. Poiché i professionisti adottano un approccio ibrido tra ufficio e lavoro a distanza, la mobilità diventa una caratteristica sempre più indispensabile che può trarre grandi vantaggi dai dispositivi mobili basati su iOS e Windows.

Fonte:IDC