Il Comune di Milano ha annunciato che intende selezionare autonomamente l’operatore mobile utilizzato con i propri cellulari di servizio, non aderendo, come aveva già fatto negli scorsi anni, alla convenzione per la telefonia mobile della P.A. stipulata da Consip con Wind. Il Comune meneghino procederà all’assegnazione autonomamente con un apposito bando di gara, che prevedrà la scelta anche in base alla funzionalità tecnologica e non alla sola convenienza economica.

Nel bando, infatti, si legge che l’assegnazione sarà effettuata a favore dell’impresa che avrà presentato l’offerta più vantaggiosa sulla base del rapporto qualità-prezzo di cui 60 punti per l’offerta tecnica e 40 per l’offerta economica. La fornitura è realmente importante, dato che conta 3200 cellulari, comprendenti apparecchi telefonici e SIM Card, nonché due anni di traffico telefonico. L’importo base presunto della gara È di 1.250.000 Euro, IVA esclusa. Il contratto sarà valido dal gennaio 2004 al dicembre 2005.