Sono mesi, forse anni, che è atteso l’ingresso di Dell nella telefonia mobile con il lancio di alcuni smartphone, ma fino ad oggi nulla è cambiato.
Shaw Wu, analista di Kaufman Brothers, è ritornato sull'argomento affermando che alcuni smartphone sono già stati realizzati, ma non sono stati accolti con favore dai carrier telefonici.
I dispositivi, basati sia su Windows Mobile che Android, sarebbero stati rifiutati a causa della "mancanza di differenziazione" rispetto ai prodotti HTC, Samsung, LG, Sony Ericsson, Nokia, Motorola e altri.
Inoltre, aggiunge Wu, l'arrivo del Palm Pre non ha di certo contribuito a generare interesse su questi primi smartphone Dell.

In ogni caso, la nota ed apprezzata azienda statunitense conosciuta per essere tra i più grandi produttori al mondo di computer non si sarebbe data per vinta. L'analista evidenzia come il mercato della Smart Mobility possa essere una grande opportunità per i produttori di pc dal momento che gli smartphone sono sempre più simili a computer, e questo potrebbe rappresentare un vantaggio rispetto ai produttori tradizionali di cellulari.