Ottime notizie per tutti i fan dei Beatles: a partire dalla mezzanotte del 24 dicembre l’intera discografia dei "Fab Four" sarà disponibile in tutti i servizi di streaming musicale.
Si tratta di 4 raccolte e 13 album che sarà possibile ascoltare su piattaforme come Google Play Music, Apple Music, Spotify, Amazon Music, Microsoft Groove e molte altre, sia sotto pagamento che in forma gratuita per i servizi che si finanziano attraverso la pubblicità.

Si tratta di una svolta epocale per un gruppo che di fatto è sempre stato abbastanza restio alla fruizione digitale della propria musica, basti ricordare l'annosa diatriba legale che si scatenò tra i Beatles e la Apple e che, solo dopo circa un decennio, portò la musica dei "4 di Liverpool" su iTunes.
Una decisione questa che va ulteriormente ad arricchire il catalogo dei servizi di streaming musicale e testimonia una volta di più, qualora ce ne fosse ancora bisogno, la crescente importanza per il mercato discografico di questo tipo di servizi.

L'annuncio ufficiale è arrivato tramite il sito appositamente creato per l'occasione, che ha pubblicato il video YouTube qui in alto. Una decisione che sta davvero facendo discutere molto sul Web, tra chi esulta per la notizia e chi invece, soprattutto i fan storici, storce il naso per aver visto anche i Beatles piegarsi a questo tipo di logica commerciale.

In ogni caso, a partire da oggi, capolavori come Let It Be, Help e Yellow Submarine (solo per citarne alcuni) ci faranno compagnia in streaming.