È passato da Geekbench il Huawei P20, testato con il suo nome in codice EML-L29. C’è però un particolare che stride: la presenza di soli 4GB di RAM, cosa che ci aspetteremmo maggiormente da un P20 lite.

Il test
Il test

Ad ogni modo, la piattaforma di benchmark ha registrato il processore all'interno del dispositivo in oggetto, cioè il Kirin 970. Come sistema operativo il device testato aveva Android Oreo 8.1, ovviamente sotto interfaccia EMUI.