Diverse fonti cinesi hanno rivelato oggi che Huawei è pronta a lanciare in Cina dispositivi con il suo nuovo sistema operativo HongMeng – che dovrebbe essere chiamato Ark OS nei mercati globali, compresa l'Italia -.

Secondo un rapporto recente, il nuovo sistema operativo – sviluppato insieme ai rappresentanti di Tencent – è stato ritenuto dalle società Oppo e Vivo (che erano presenti durante i test),  il 60% più veloce rispetto a Android come lo conosciamo oggi.

Huawei con HongMeng OS a ottobre

Il rumor proviene da Guo Mingxi, un analista di Tianfeng International, che ha dichiarato che l'azienda cinese sarà pronta con il suo nuovo OS a ottobre. Tuttavia, i terminali che verranno caricati con HongMeng o Ark OS non saranno della serie di punta Mate 30, ma probabilmente interesseranno smartphone entry level e midrange dedicati solo al mercato cinese. Il motivo principale per cui il rollout si svolgerà prima in Cina è che HongMeng non soddisfa dei requisiti e non è pronto per il pubblico internazionale: quindi, Huawei per il momento dovrà limitarsi nei lanci, evitando soprattutto i terminali di fascia alta: ci aspettiamo, altresì, che quando il nuovo ecosistema della società cinese sarà sviluppata ottimamente, verrà istallato a livello globale sulle unità ammiraglie, come appunto le eventuali serie Mate 30 e P40.

L'analista Guo Mingxi ha inoltre supposto che, nonostante i problemi e le conseguenze scaturite dal braccio di ferro tra Stati Uniti e Cina, Huawei riuscirà a superare la cifra di 200 milioni di device venduti nel 2018, fino ad arrivare ad un numero che si aggira tra i 215 e 225 milioni di unità, fortificando il secondo posto nella classifica dei più potenti produttori del mondo. A tal proposito, ricordiamo che ieri, durante un keynote tenutosi al CES Asia, il chief strategy officer di Huawei – Shao Yang – ha ammesso che l'obiettivo di diventare quest'anno il primo produttore mobile a livello globale, non verrà raggiunto, ma che si tratta solo di un rinvio.

Fonte:GSMArena