Le specifiche erano già note fin dall’annuncio di fine aprile, ma oggi è arrivata l'ufficialità sul debutto in Europa di Honor 10. Uno smartphone che non fa nulla per passare inosservato, soprattutto nelle cangianti colorazioni Phantom Blue e Phantom Green – le altre disponibili sono Midnight Black e Glacier Grey – , grazie a un particolare rivestimento a più strati della superficie in vetro per riflettere la luce in modo da creare sfumature sempre diverse a seconda dell'angolo di osservazione. Il produttore lo chiama Effetto Aurora.
La scritta AI CAMERA che fa bella mostra sul retro sottolinea quanto l'impiego dell'intelligenza artificiale sia importante per il dispositivo. Non a caso il processore octa core Kirin 970 è dotato di una Neural Processing Unit per la gestione degli algoritmi che si occupano, tra le altre cose, di riconoscere il soggetto o l'oggetto per ottimizzare i parametri di scatto: sono previsti oltre 500 scenari appartenenti a 22 categorie diverse. Lo stesso vale per i selfie.
Dietro ci sono due sensori da 16 e 24 megapixel, uno RGB e l'altro monocromatico, davanti invece è integrato quello da 24 megapixel per gli autoscatti e il riconoscimento facciale. 4 GB di RAM e uno storage a scelta tra 64 e 128 GB mettono a disposizione tutto ciò che serve per gestire anche le app più pesanti e scaricare i contenuti multimediali nella memoria interna.
Honor 10 è uno smartphone votato alla multimedialità: emerge anche dalla scelta di estendere lo schermo fino quasi al bordo superiore. Ciò è reso possibile dal notch ricavato in un display FullView da 5,84 pollici con aspect ratio 19:9 e risoluzione 2280×1080 pixel. Sotto al pannello è posizionato il lettore di impronte digitali ultrasonico per l'autenticazione, che essendo incorporato sotto al vetro può essere utilizzato anche con le mani bagnate.
La riduzione automatica del rumore di fondo nelle telefonate, il sistema SuperCharge per la ricarica rapida della batteria da 3.400 mAh – 50% in soli 25 minuti – e l'interfaccia EMUI 8.1 che personalizza l'esperienza di Android 8.1 Oreo sono le altre caratteristiche messe sul piatto per conquistare un posto d'onore nella fascia medio-alta del mercato.
Infine i prezzi: 399 euro per Honor 10 con 64 GB di memoria nelle colorazioni Midnight Black, Phantom Blue e Glacier Grey – quest'ultima non disponibile nell'immediato -, 449 euro per quella da 128 GB nelle tinte Midnight Black, Phantom Blue e Phantom Green.