Diverse fonti interne hanno appena comunicato al portale “The Hollywood Reporter” che una serie TV live-action di Harry Potter sia attualmente in fase di sviluppo su HBO Max. Diversi rumor hanno affermato che i dirigenti del canale di streaming on-demand sostenuto da Warner Media, siano attualmente impegnati in molteplici conversazioni con i potenziali scritturi della serie e pare che stiano esplorando diverse idee per la messa in onda. Si vocifera che sarà un prodotto geniale.

Harry Potter, la serie TV su HBO Max

Al momento tuttavia, pare che non vi sia ancora nessuno sceneggiatore scritturato per tale serie TV. Sembra infatti che le conversazioni dei dirigenti siano ancora nella fasi iniziali e non sembra che siano stati firmati accordi e/o contratti.  “Non ci sono serie di Harry Potter in sviluppo presso lo studio o sulla piattaforma di streaming“, hanno ribadito HBO Max e Warner Bros. in una dichiarazione a THR.

L’espansione del mondo di Harry Potter rimane una priorità assoluta per HBO Max e Warner Bros. che, insieme alla creatrice J.K. Rowling, controllano i diritti sulla proprietà del marchio.

Vale anche la pena sottolineare che, mentre Harry Potter rimane un amato franchise, la Rowling ha ricevuto notevoli critiche da parte della comunità trans dopo aver detto che gli individui transgender dovrebbero essere definiti dal loro sesso biologico.

La notizia dei colloqui in corso per una serie TV di Harry Potter non dovrebbe sorprendere più di tanto, dato che gli otto lungometraggi hanno incassato più di 7 miliardi di dollari in tutto il mondo. La Warners ha anche realizzato una serie di film prequel della saga di HP: ci riferiamo, ovviamente, a “Animali fantastici”, con il terzo film che si approderà nella sale il prossimo anno e con altri due capitoli in arrivo negli anni a venire.

I piani per una serie TV di Harry Potter dovrebbero essere visti come un’estensione legittima della proprietà in un momento in cui Warner Media (come altri conglomerati) sta dando la priorità al suo servizio di streaming.

HBO Max è stato lanciato lo scorso anno ed è la sede di tutta la proprietà intellettuale più preziosa dell’azienda. La piattaforma è la società dietro i film DC Comics, e non solo. Lo streamer è anche la casa di Friends (con una reunion prevista per le riprese a marzo), Game of Thrones e tutti gli originali HBO, tra cui Sex and the City.

Il franchise di Harry Potter ha tuttavia, complicati problemi di diritti: la Rowling controlla il franchise e ha voce in capitolo in tutto ciò che riguarda la proprietà. Come andrà a finire? Vedremo mai la saga di Harry Potter adattata in un live-action in streaming on-demand? Staremo a vedere.

Fonte:Hollywood Reporter