Grazie ai colleghi di 9to5google siamo riusciti a dare un primo sguardo al nuovo design dell’app Podcast di Google per Android. Sembra infatti che l’update sia prossimo ad essere lanciato. Con nuove funzionalità, attesissime dagli utenti, e un’interfaccia migliorata, finalmente il software per lo streaming dei contenuti audio consumer si adegua alla concorrenza.

Podcast di Google: ecco le novità

Grazie alla feature Scopri i nuovi podcast di Google si possono vedere le ultime uscite da parte dei Creator e delle produzioni di contenuti audio. Ma non solo, finalmente si potranno scaricare gli episodi in maniera semplice, per poterli ascoltare ogni qualvolta lo si desideri, anche offline.

La pagina “Home” mostra gli ultimi episodi dei Creator a cui si è iscritti. Si parte da un carosello scorrevole fra gli show più ascoltati, che sostituisce l’attuale griglia, ormai obsoleta. I podcast consigliati non sono più nella parte inferiore della schermata, ma si possono vedere soltanto quelli a cui si è effettuata l’iscrizione.

Si può avviare rapidamente la riproduzione, aggiungere alla coda o avviare un download per quando si vogliono ascoltare senza connessione ad Internet. Il tutto viene gestito nella pagina ‘Attività’. Vi è una nuova scheda dedicata, dedicata all’esplorazione di show e programmi radio.

Grazie a questa versione di Podcast, finalmente gli episodi possono iniziare uno dopo l’altro anche se non fanno parte dello stesso show. Volendo, nelle impostazioni, si possono disabilitare per essere riattivati in seguito. Ci sono nuove playlist, facenti parte dei “Download”, della “Cronologia” e degli “Abbonamenti” e si può gestire il flusso di notifiche push-up ogni qualvolta un utente a cui siamo iscritti condivide un nuovo episodio o un nuovo show.

Per ora l’app è in beta testing e ancora non vi è un rilascio ufficiale. A febbraio è arrivata sullo store anche la versione Desktop per PC, e adesso, è in rollout la rinnovata applicazione che porta migliorie sostanziali, un’interfaccia rinnovata, il supporto alla Dark Mode e molto altro ancora. La suite Google si amplia sempre più di nuovi ottimi software per professionisti e creativi.

Fonte:9to5google