Malware che riescono ad intrufolarsi negli smartphone attraverso Google Play Store – sotto la maschera di innocue applicazioni – ve ne sono, a quanto pare, sempre di più: nonostante la gran quantità di casi di questo genere e l’aumento di controlli, sembra che le cose non stiano migliorando.

Una frode per 8 milioni di utenti Android

Ben 9 applicazioni fake si sono infatti intrufolate all’interno dello Store di Google infettando 8 milioni di utenti: facevano parte della categoria “remote control” per smart TV e sono state individuate dai ricercatori di ESET (fornitori globali di software per la sicurezza informatica).

Promettendo di funzionare come telecomando universale e di gestire dallo smartphone Android molteplici dispositivi, prendevano il controllo del telefono inviando spam attraverso continui annunci pubblicitari a schermo intero. Ricordiamo che solo pochi giorni fa, 22 applicazioni erano state rimosse da Google Play Store dopo aver scoperto che erano il nucleo di una frode ai danni degli utenti (le app erano state scaricate 2 milioni di volte) e degli inserzionisti che avevano investito negli annunci in-app.

Le 9 app incriminate

Nessuna delle 9 applicazioni incriminate svolgeva correttamente la funzione legata al remote control ma, una volta scaricata e installata su uno smartphone, bombardava l’utente con pubblicità invasive.
Tutte prodotte da Tools4TV (sviluppatore Android attivo dal 2015), le applicazioni malevoli hanno truffato 8 milioni di utenti, proprietari di smartphone e tablet Android.

La lista completa delle applicazioni rimosse dal Google Play Store è la seguente:

  • Remote control
  • TV remote controller
  • TV remote controlling
  • Remote for Air conditioner
  • Remote for television for free
  • Air conditioner remote control
  • Universal TV remote controller
  • Remote control for the car
  • Remote control for TV and home electronics

Le app incriminate sono state rimosse dal Play Store ma, nel caso le aveste installate vi consigliamo di rimuoverle immediatamente e – in caso di difficoltà – effettuare un back up dei vostri dati ed eseguire un reset alle impostazioni di fabbrica.