Google sembra stia testando un servizio di abbonamento chiamato “Play Pass” che potrebbe rappresentare una risposta di Big G ad Apple Arcade, annunciato dalla casa di Cupertino all’inizio di quest’anno. Il servizio di Google permetterà di accedere ad app/giochi come puzzle game, giochi d’azione, app musicali e quant’altro a fronte di un canone mensile.

Google Play Pass: come funziona

Apple Arcade è per l’appunto un servizio di abbonamento mensile che dà accesso a una libreria di giochi in versione mobile (inclusi alcuni titoli esclusivi) su dispositivi iOS. Il nuovo servizio della mela morsicata non è ancora attivo, ma Google sta lavorando al lancio di un proprio servizio concorrente, denominato Play Pass. In realtà XDA Developers già lo scorso anno aveva scoperto che il colosso di Mountain View stava lavorando a Play Pass: la notizia di oggi è che il sistema sarebbe perlopiù pronto, tanto che Google avrebbe iniziato a testarlo.

Alcuni screenshot circolati in rete mostrano la pagina di iscrizione per Play Pass ad un costo mensile di $4,99. Naturalmente si tratta di un prezzo indicativo che potrebbe cambiare prima dell’implementazione finale.
Google Play Pass

Una pagina informativa recita:

Esplora un catalogo curato che comprende giochi puzzle, app musicali premium e molto altro. Dai giochi di azione, ai puzzle game e fitness tracker, con Google Play Pass puoi sbloccare l’accesso a centinaia di app e giochi premium senza pubblicità, spese di download o acquisti in-app.

Un altro schermo mostra Stardew Valley e Marvel Pinball come esempio di giochi inclusi nell’abbonamento.

Google Play Pass 2

Ai colleghi di Android Police, un portavoce di Google ha confermato che Play Pass è attualmente in fase di test. Al di là della validità del servizio, una volta lanciato bisognerà vedere la risposta degli utenti Android, che potrebbero essere tendenzialmente meno propensi di quelli di Apple ad acquistare un servizio di abbonamento di app/giochi, essendo molto meno abituati dei proprietari di iPhone a spendere per l’acquisto di app.

Fonte:Androidpolice