I prossimi smartphone di fascia alta di Google – Pixel 4 e Pixel 4 XL – tornano ancora una volta al centro di rumor con l’emergere di alcune indiscrezioni.

Pixel 4 e 4 XL: nomi emersi per errore

Un nuovo rapporto ha suggerito i due nomi in codice dei nuovi dispositivi dell’azienda di Mountain View: il tutto analizzando il codice dell’ultima versione beta dell’app Google. Il rumor rivela che è stato individuato il riferimento sia al Pixel 4, che a Pixel 4 XL, oltre ad anche un terzo nome in codice che però non si sa a quale telefono possa appartenere.

L’occasione che ha fatto sollevare il rumor si è palesata ieri, quando un commit AOSP doveva venire a capo di un problema su SELinux: lo sviluppatore del commit ha spiegato la correzione fornendo un elenco di file interni che includeva, appunto, due nomi in codici sconosciuti. Nella stringa, che potete vedere di seguito, vengono riportati anche i rispettivi nomi in codice: Coral (Pixel 4) e Flame (Pixel 4 XL).

Nei commenti, lo sviluppatore tenta di spiegare il problema fornendo una sfilza di file interni che mostrano la svista, includendo nomi in codice per due device Panasonic e sei dispositivi Google. Di questi, quattro sono già conosciuti –  Marlin (Pixel XL), Wahoo (Pixel 2 e Pixel 2 XL), Crosshatch (Pixel 3 XL) e Bonito ( Pixel 3a XL ) – mentre gli altri due no.

device/google/bonito-sepolicy/vendor/qcom/common/genfs_contexts:67

device/google/coral-sepolicy/vendor/qcom/common/genfs_contexts:17

device/google/crosshatch-sepolicy/vendor/qcom/common/genfs_contexts:72

device/google/marlin/sepolicy/genfs_contexts:17

device/google/needlefish-sepolicy/vendor/qcom/common/genfs_contexts:16

device/google/wahoo/sepolicy/vendor/genfs_contexts:49

device/panasonic/hawk/sepolicy/vendor/common/genfs_contexts:28

device/panasonic/owl/sepolicy/vendor/common/genfs_contexts:28

Ora che sappiamo con maggiore certezza che “Coral” è davvero il nome in codice per Pixel 4, ciò rende il benchmark “Google Coral” precedentemente trapelato più plausibile. Il dispositivo in quel benchmark era dotato di Snapdragon 855 e 6GB di RAM, specifiche che potrebbero risolvere uno dei principali reclami riguardanti le specifiche di Pixel 3, ritenute poco performanti .

Fonte: 9to5google