I nuovi Google Pixel 3 e Pixel 3 XL saranno ufficiali il prossimo 9 ottobre. Intanto sulla piattaforma di uno dei più grandi e-commerce cinesi – JD.com – sono già comparsi i nuovi device, in vendita!

Foto già viste

Le immagini mostrate sull’e-commerce non sono un'esclusiva della piattaforma. Tutt'altro: si tratta di render già noti, trapelati le scorse settimane, che mostrano entrambi i device in diverse angolazioni. 

 

Inoltre, non siamo sicuri possa essere attendibile nemmeno il prezzo di vendita di Google Pixel 3 XL . Ad ogni modo, il suo cartellino virtuale segna circa 630€ al cambio. Difficile che la versione "big" dei prossimi phablet di casa Google possa effettivamente costare così poco, sicuramente non in Italia. 

Insomma, stando agli elementi evidenziati, l'inserzione potrebbe essere stata pubblicata semplicemente come "indizio" dell'arrivo dei nuovi flagship. Inoltre, considerando che i render sembrano semplicemente scaricati da Internet, non dovrebbe esserci il coinvolgimento di Google. JD.com potrebbe avere semplicemente intenzione di anticipare la novità.

 

Proprio in Cina?

Nessuno smartphone di Big G è mai stato commercializzato in Cina, né Nexus né Pixel. Il motivo è presto spiegato: Google in Cina soffre di tutte le restrizione imposte dal governo al fine di mantenere il controllo sul flusso delle informazioni online.

Ad esempio, il motore di ricerca non può essere utilizzato dal popolo cinese perché rientra fra quei siti completamente bloccati dalla censura. Per questo motivo, apparentemente, non ha granché senso commercializzare smartphone Pixel in Cina. Eppure, se JD.com ha già messo in vendita i device, è possibile che quest'anno Google abbia deciso di aprirsi al mercato cinese.

La motivazione potrebbe essere da ricercare nella volontà di Big G di penetrare sul territorio. Addirittura, l'azienda californiana sta cercando di mettere a punto un motore di ricerca studiato ad-hoc per gli internauti cinesi. Ad ogni modo, si tratta solo di ipotesi, che cercano di motivare un'indiscrezione che potrebbe rivelarsi non corretta. La verità verrà svelata al lancio ufficiale dei device.