La funzione di risparmio energetico di Google Meet indica che non potrete più schivare le riunioni con una batteria scarica, anche se non si può ancora eliminare tutto il rumore di fondo strada per coloro che amano fare videocall all’aperto.

Google Meet: la funzione che amerete… o odierete

Le videocall di lavoro (e non solo) sono diventate il Must dell’ultimo anno; i dipendenti e i dirigenti oramai si incontrano da tutte le aree del mondo semplicemente collegandosi dal proprio telefono/tablet/computer. Tuttavia, può capitare delle volt che la batteria del device sia scarica e questo rende difficoltosa la gestione della riunione. Adesso però arriva una buona (dipende dai punti di vista) notizia: con la modalità di risparmio energetico di Google Meet si potrà dire addio a tutto ciò. L’app vi permetterà sempre di fare quella videochiamata che tanto amate alle 08:00 del mattino o alle 20:30 di venerdì sera. Non avrete scuse.

L’app di videoconferenza di casa Google ha introdotto diverse funzionalità questo mese; pensiamo alle domande e risposte rapide o alla possibilità di rispondere ai sondaggi sui dispositivi Android, interrompere completamente le riunioni da iOS e alcune funzioni di sicurezza per gli utenti che seguono le lezioni a distanza su Android.

C’è anche una nuova modalità di risparmio energetico che limita la potenza di elaborazione e la quantità di dati consumati da Meet durante una chiamata. Si chiama “Meet saver” ed è attualmente in fase di lancio, quindi potreste non essere in grado di vederla ancora, ma quando lo farete, visualizzerete un interruttore nelle impostazioni dell’app. Vi consigliamo di accenderlo prima di una videochiamata e sarete in grado di restare connessi per tutto il tempo della riunione. Che fortuna, vero? (sarcasmo mode on).

Fonte:AndroidPolice