Google Maps sta ricevendo in queste ore un grande aggiornamento che riguarda la visualizzazione delle mappe. Al momento, il rollout sta colpendo soltanto i clienti possessori dell’app in quattro città mondiali. Si legge dal blog ufficiale della compagnia che BigG ha intenzione di rendere le cartine ancora più ricche di dettagli e accurate. Si legge infatti della presenza di attraversamenti pedonali, isole, sentieri dei parchi, chioschi, edicole ambulanti e molto altro ancora.

Google Maps: un update pensato per chi “va a piedi”

Pensateci bene: una delle piccole mancanze di Google Maps risiede proprio nell’assenza di strisce pedonali e indicazioni precise per chi cammina a piedi. L’app suggerisce infatti al momento, che, ad esempio, ci vogliono venti minuti per andare da un punto ad un altro della città. Realisticamente, questo percorso potrebbe richiedere più tempo se si considerano gli incroci, le isole pedonali, le strisce e la segnaletica orizzontale. Sembra proprio che ora il colosso di Mountain View stia iniziando a rimediare a questo problema implementando dettagli stradali estremamente precisi in quattro grandi città: Londra, San Francisco, New York, Tokyo.

La modifica è stata annunciata lo scorso anno ad agosto, ma l’abbiamo vista in azione solo a dicembre. Ora, sembra che il lancio stia raggiungendo diversi utenti, anche se non è ancora disponibile per tutti. Verosimilmente, l’update starebbe arrivando lato server. Conosciamo anche le quattro città in cui saranno disponibili questi dettagli.

Londra, Regno Unito (Londra centrale)

New York City, Stati Uniti

San Francisco, Stati Uniti

Tokyo, Giappone (Central Tokyo)

Per verificar voi stessi tutto ciò, vi basterà accedere all’applicazione e visitare una di queste città sul vostro device. Ingrandite poi quanto basta per arrivare al livello della strada e, una volta lì, se la l’update dovesse già essere arrivato, noterete diversi miglioramenti: la larghezza delle strade più accurata, gli angoli stondati e persino la vegetazione lungo la strada.

Verranno altresì segnalate le strisce pedonali, le mediane e le isole pedonali, in modo da sapere esattamente dove attraversare la strada. E i parchi mostreranno la larghezza reale dei percorsi in verde scuro così come le scale in grigio, fornendo migliori informazioni sull’accessibilità per chiunque sia su una sedia a rotelle o con un passeggino.

Fonte:Google