Prove tecniche di interoperabilità: l’ultima release di Google Maps per iOS, la 4.8.0, consente di condividere la propria posizione con applicazioni esterne all'ecosistema di Mountain View. È il caso ad esempio di Facebook (e di Facebook Messenger), Whatsapp e Telegram: in questo modo diventa possibile comunicare con i propri amici, e darsi un appuntamento in un luogo preciso, senza doversi preoccupare troppo di quale canale scegliere per la comunicazione.

Google Maps per iOS 4.8.0
Google Maps per iOS 4.8.0

Non si tratta comunque della sola novità: aggiornare i propri contatti su Facebook su dove ci si trova può essere utile, ma anche l'aggiunta di foto significative che guidino l'utente durante il percorso per riconoscere i punti di riferimento è una novità interessante, senza contare che Google ha lavorato anche per rendere più chiara la fruizione delle informazioni sui mezzi pubblici e sui percorsi da seguire quando ci si sposta in questo modo.

Google Maps per iOS 4.8.0
Google Maps per iOS 4.8.0

L'idea di Google è senza dubbio una buona idea: sfruttare al massimo non soltanto la sua piattaforma Android, ma anche un altro sistema operativo molto diffuso e apprezzato come iOS è una mossa che ripagherà nel breve e nel lungo termine. Un Maps più efficiente sugli iPhone significa più pubblico che la sceglierà come propria app per la mobilità, ed è questo lo scopo ultimo di Big G: convogliare più utenti possibili sui propri servizi, in modo tale da aumentare l'appetibilità dei suoi prodotti per gli inserzionisti.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum