Il quotidiano De Telegraaf, che con quasi 800 mila copie è il più diffuso in Olanda, ha pubblicato per due volte nell’arco di un mese una foto per un articolo di prima pagina scattata con la fotocamera di un telefono cellulare, un tangibile segno dei tempi che cambiano e di come i nuovi telefonini stiano cambiando il modo di lavorare per i media. L’ultimo scoop giornalistico del quotidiano olandese riguarda la recente uccisione del regista e opinionista Theo van Gogh, probabilmente per mano di un un militante islamico. Grazie al proprio cellulare con fotocamera un passante ha potuto scattare la foto della scena del delitto ancora prima dell’arrivo della polizia, che ha giustamente provveduto a coprire il cadavere.