Garmin ha annunciato il GTU 10, un localizzatore satellitare dalle dimensioni di 7,6 x 3,3 X 2 cm ed un peso di circa 50 grammi, realizzato per dare la possibilità di conoscere in qualsiasi momento la posizione dei propri oggetti più preziosi. 

 

Per attivare il GTU 10 basterà registrarsi gratuitamente al portale my.garmin.com e impostare il servizio di monitoraggio (gratuito per il primo anno). La registrazione attiva inoltre la possibilità di utilizzare l’interfaccia cartografica su PC e su smartphone, tramite l'applicazione Garmin Tracker per Android o per iPhone, in cui viene mostrata la posizione del dispositivo per garantire un’immediata individuazione.

 

Garmin GTU 10 
Garmin GTU 10 

Tramite interfaccia è anche possibile impostare le proprie “geofence”, vere e proprie recinzioni virtuali. Nel momento in cui il dispositivo GTU 10 supererà uno di questi confini, automaticamente verrà inviata una mail o un sms di notifica all’utente registrato avvisandolo in tempo reale e permettendogli di rintracciare il bene a cui è stato applicato il dispositivo.

 

Il Garmin GTU 10 prevede incluso nel prezzo di 199 euro un anno di monitoraggio standard, rinnovabile alla scadenza ad un costo annuale fisso. Disponibile inoltre un servizio di rilevamento Deluxe, più dettagliato e preciso, attivabile a pagamento, che permette di visionare lo storico degli spostamenti avvenuti negli ultimi sette giorni.

Per garantirne un funzionamento ottimale per lunghi archi di tempo, è dotato di una batteria ricaricabile integrata che può durare infatti fino a quattro settimane tra una ricarica e lo spegnimento. Una notifica segnalerà l’esaurimento della batteria o lo spegnimento del dispositivo.