Sebbene abbia esortato con insistenza i consumatori a chiedere la sostituzione del device, Samsung sa bene che saranno tanti, nel mondo, quelli che non lo faranno. Tra chi non vorrà farlo e chi non è proprio al corrente del fatto che il proprio smartphone potrebbe esplodere, le schiere di utenti in pericolo non si ridurranno tanto facilmente.
La casa sudcoreana, che ha tutto l’interesse ad evitare ulteriori danni, conscia di tale eventualità ha pensato di agire via software creando un aggiornamento che ridurrà la capacità di carica della batteria per non spingerla al limite.

L'opzione che abilità la carica al 60%
L'opzione che limita la carica al 60%

Samsung ha fissato il limite di carica al 60%, ma Sammobile ha notato che può essere portato all'80% mettendo su off l'opzione "Limite massimo di carica al 60%".
Ovviamente, noi ci asteniamo dal consigliare di farlo. Tra l'altro Samsung raccomanda anche di utilizzare la modalità di risparmio energetico per prolungare la durata della batteria.
Siate, quindi, parsimoniosi e cambiate il Galaxy Note 7 difettoso con uno sicuro.