Da una ricerca condotta da un gruppo di scienzati ungheresi emergerebbe che l’utilizzo del cellulare, portato per ore nelle tasche dei pantaloni o in fondine da cintura, provocherebbe una riduzione del 30 per cento del numero di spermatozoi contenuti nel liquido seminale, con conseguenti problemi di fertilità.

‘L’utilizzo prolungato di telefoni cellulari può avere un effetto negativo sulla produzione di sperma e sulla fertilità maschile’, dichiara nella propria relazione il dottor Imre Fejes, del dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell’università di Szeged. Fejes, insieme ai suoi collaboratori, ha analizzato il liquido seminale di 221 uomini mettendo in correlazione questo risultato con le abitudini di utilizzo di un telefono cellulare. Non si tratta tuttavia di risultati significativi, visto che lo studio non ha preso in esame altri fattori che potrebbero influenzare negli uomini il livello di fertilità, come lo stress, il tipo di lavoro ed il fatto di essere o meno dei fumatori.