I frequentatori assidui di Facebook avranno ricevuto, presto o tardi, durante la loro navigazione quotidiana sul social network, i fastidiosi e non richiesti inviti a partecipare a giochi online.
Il "flagello" dell’invito perpetuo coglie impreparati utenti che, in maniera continuata, ad intervalli non definiti, vengono martellati senza alcuna pietà: l'unica soluzione è quella di bloccare la ricezione della notifica (Facebook, per fortuna, lo permette).

Facebook permette di bloccare le richieste
Facebook permette di bloccare le richieste

Ma se bloccare un'app può essere indolore, quando le app diventano più di una, andare a smanettare per bloccarle tutte aggiunge ulteriore fastidio a quanto già non se ne abbia. E contando il numero dei giochi (perennemente in crescita) che adottano questo sistema di recruiting, tirarsene fuori diventa un'impresa titanica.
I giochi che adottano questo sistema invasivo chiedono ai giocatori di inviare inviti ai propri contatti di Facebook: in cambio, gli utenti ricevono vite o altri bonus.

A dare una speranza ai flagellati dei giochi del tipo di Candy Crush Saga (gioco simbolo di questo sistema ad inviti), interviene niente meno che il CEO del social di Palo Alto: Mark Zuckerberg, in un incontro in India, ha rivelato che Facebook sta studiando il modo di bloccare il famigerato "game request". In realtà, era da tempo che la società aveva in mente di farlo: ma non abbattiamoci, è stato solo procrastinato per via di altre priorità. Candy Crush Saga & Co. hanno i giorni contati.