Ericsson introdurrà la tecnologia a 28 Megabit sulla rete mobile di Telecom Italia nella prima metà del 2009.
La nuova tecnologia prevede l’impiego di MIMO. La prima ‘ultra-broadband city’ mobile italiana sarà Milano, con velocità che raggiungeranno i 28 Megabit in download e i 5,8 Megabit in upload.

Telecom Italia sarà il primo operatore italiano a introdurre la tecnologia ‘ultra-broadband’ mobile a 28 Megabit di Ericsson.  I test inizieranno nelle prossime settimane e le prime installazioni sono previste nella città di Milano per giugno 2009. Nella seconda metà dell’anno verrà avviata la copertura a livello nazionale.

La nuova tecnologia prevede l’impiego di MIMO (Multiple Input and Multiple Output), una soluzione che utilizza contemporaneamente due o più canali dell’antenna radio per la trasmissione dei dati a un singolo cliente. In questo modo è possibile raggiungere velocità più elevate nella trasmissione dei dati e ottenere una maggiore efficienza dello spettro radio della rete mobile. La nuova tecnologia consentirà a Telecom Italia di offrire ai propri clienti una migliore user experience nella trasmissione veloce dei dati mobili e di ottimizzare i costi operativi.

Con la tecnologia HSPA a 28 Megabit in downlink e una velocità in uplink fino a 5,8 Megabit sarà ulteriormente migliorata l’esperienza di fruizione relativa a servizi di mobile broadband quali la videoconferenza, l’upload di contenuti generati dall’utente e l’invio di e-mail con allegati.