Per quanto si è fatto attendere, e per quello che costa, sicuramente nessuno vorrà perdere il proprio nuovo iPhone , per nessun motivo al mondo, ne tantomeno per un momento di distrazione. Per venire incontro questo segmento di clientela "particolarmente distratta", arriva da Navizon, un software che ha in realtà un’utilità molto più ampia ed interessante di quanto si possa pensare inizialmente.
Una volta installato il client di Navizon sul proprio iPhone, è infatti possibile attivare un'opzione, denominata Mobfindr, che fa in modo che il dispositivo invii tramite un messaggio di testo la propria posizione geografica. Per risparmiare sui consumi di batteria, l'applicazione già in realtà in backgroud, e per attivarla è necessario mandargli un semplice SMS da un altro dispositivo. Così, una volta accortici di aver lasciato da qualche parte il nostro iPhone, sarà solo necessario inviargli un SMS e lui ci risponderà in automatico dicendoci dove in realtà si trova al momento ( a condizione ovviamente che sia ancora acceso e raggiungibile).
Il nuovo Mobfindr di Navizon, di cui sotto è presente un video dimostrativo, sarà disponibile in futuro anche per BlackBerry, Windows Mobile, e S60.
Non è difficile peraltro immaginarne un utilizzo che vada anche oltre il ritrovo di iPhone, ma che si possa estendere a tutte quelle richieste di tracking che arrivano sia nell'ambito della sicurezza che dal sociale.

document.write('’);
document.write(”);
document.write(”+”);
document.write(”);
document.write(”+”+”);

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum