Tel.Me T919i

L’azienda austriaca Tel.Me ha svelato la propria nuova gamma di smart phone che presenterà al pubblico in occasione del prossimo CeBIT 2003. Si tratta del T919i e del T918. Sono entrambi smart phone basati sulla piattaforma Crossfire di Purple Labs, come il precedente T919, in vendita da alcuni mesi, ma non distribuito in Italia.

Il T919i è un aggiornamento del T919. Da questo ricalca perfettamente l’aspetto esterno, ma vi aggiunge un ampio display a 32 mila colori touch screen e tastierino sostituibile. La maggiore novità del T919i è la presenza di una video camera integrata da 307 mila pixels che permetterà di registrare brevi filmati in MPEG-4 e scattare foto da mandare via MMS o e-mail.

Tra le altri funzionalità da citare il fatto che il T919i è un cellulare GSM Dual Band 900/1800 Mhz, con supporto GPRS di classe 10. Grazie ad uno slot SD/MMC sarà possibile aumentare la capacità di memoria del terminale. Un’altra particolarità del T919i è il lettore MP3 integrato, con la possibilità di utilizzare i file MP3 come suonerie. Del tutto nuova anche la piena compatibilità J2ME. Il T919i uscirà durante la prossima estate ad un prezzo di 599 Euro.


Tel.Me T918

Smart phone per giovani è invece l’inedito T918. Anche esteticamente riprende le soluzioni affrontate nel T919i, ma ha un look più sbarazzino. Misura 111 x 50 x 21.5 mm e pesa appena 110 grammi. Include una video camera integrata, con la possibilità di girare brevi filmati o scattare foto da mandare via MMS o e-mail, una memoria da 2,5 MB e connettività USB. Il display è a 32 mila colori touch screen, perfetto per far funzionare applicazioni e giochi Java. L’uscita del T918 è prevista per il mese di settembre, ad un prezzo di 399 Euro.

Difficilmente vedremo questi due modelli in vendita nel nostro paese. Per ora Tel.Me ha iniziato la distribuzione dei propri prodotti, infatti, solo in Austria, Germania, Regno Unito, Hong Kong e Svezia, mentre per la seconda metà del 2003 si prevede l’esordio sui mercati di Belgio, Olanda, Lussemburgo, Australia e Spagna. Nessun accenno all’Italia, purtroppo. Nel corso del 2002 TelMe ha venduto 20 mila cellulari e si attende di superare quota 100 mila nel corso del 2003.