Con il lancio il 30 giugno, domani, di iOS 8.4, Apple farà debuttare anche il tanto discusso e atteso servizio in streaming Apple Music annunciato durante il keynote dell’ultima WWDC. Si tratta a ben guardare della principale novità contenuta in questa release, che ovviamente provvederà a sistemare anche una serie di bug che hanno afflitto fino a oggi iOS, ma saranno soprattutto la stazione radio Beats1 e il social network Connect ad attirare l'attenzione dei clienti.

Apple Music
Apple Music

Apple Music è il frutto dell'acquisizione di Beats, avvenuta lo scorso anno: l'azienda, nota soprattutto per le sue cuffie, disponeva già prima dell'affare di un suo servizio di streaming musicale, e una delle interpretazioni più accreditate riguardo l'operazione è che a Cupertino facesse gola proprio questa tecnologia e l'impostazione adottata per il servizio. Non a caso Tim Cook sul palco ha sottolineato proprio alcune caratteristiche che Apple Music condivide con il vecchio servizio Beats: a cominciare dal tocco umano nella creazione delle playlist, per offrire una qualità d'ascolto superiore. Il costo dell'offerta è analogo a quello di altri concorrenti, fissato a 9,99 dollari al mese con in più però tre mesi di anteprima gratuita.

Apple Music
Apple Music

Altro aspetto particolare di Apple Music sarà Connect, di fatto un social network in miniatura per mettere in contatto artisti e pubblico, star e fan: a ben guardare ricorda moltissimo la fallimentare esperienza di Ping, defunto primo tentativo di Apple in merito, ma questa volta le cose potrebbero andare diversamente in considerazione del fatto che Cupertino intende lanciare app per il servizio anche su piattaforme differenti da iOS. Interessante anche l'integrazione di iTunes Match con Apple Music: di fatto la propria musica si mescolerà con il catalogo molto vasto messo a disposizione dalla Mela, con risultati che potrebbero risultare molto interessanti per gli appassionati.

Apple Music
Apple Music

Tutto questo arriverà domani sugli smartphone equipaggiati con iOS e aggiornabili alla più recente release 8.4: questo comprende di fatto gli iPhone da 4S in avanti, nonché iPad 2 e successivi. La distribuzione inizierà un po' prima rispetto al solito, anticipata di un paio d'ore alle 8 del mattino ora del Pacifico (le 17 ora italiana): ciò per consentire a chi aggiornerà subito i propri apparecchi di sintonizzarsi su Beats1, l'emittente esclusiva che manderà in onda musica e interviste esclusive 24 ore al giorno, le cui trasmissioni avranno inizio ufficialmente alle ore 9 di Cupertino equivalenti alle 18 di Roma.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum