Un iPhone non salverà il mondo probabilmente, ma secondo Apple in futuro si potrà avvicinare all’intento. Un report dedicato all’impatto dei cambiamenti climatici sul business del colosso di Cupertino racconta che – probabilmente – i disastri ambientali potrebbero far vendere più melafonini.

Un iPhone per proteggersi

Il report è stato prodotto da Apple e consegnato a CDP (Carbon Disclosure Project), un’organizzazione che raccoglie ed analizza dati aziendali sull’impatto ambientale dei loro business per aiutare il pubblico ed il privato ad essere costantemente informati sull’argomento, sviluppando business che siano il più possibile ecocompatibili.

Il documento contiene un’attenta analisi previsionale sui rischi/opportunità ai quali il colosso di Cupertino potrebbe andare incontro considerando i costanti mutamenti climatici, che sono sempre più spesso alla base di disastri naturali. Secondo Apple, i suoi prodotti – in particolare iPhone – potrebbero beneficiare dei repentini cambiamenti climatici sotto almeno due punti di vista.

Il primo riguarda i consumi energetici delle apparecchiature elettroniche: i device della mela morsicata sono sviluppati da tempo tenendo conto dell’ottimizzazione delle risorse energetiche a beneficio degli utenti e dell’ambiente. Dunque, se i governi dei diversi paesi dovessero optare per una regolamentazione ferrea della materia, Apple sarebbe già in vantaggio.

Il secondo motivo che potrebbe portare ad aumentare le vendite di iPhone è legato all’aumento di fenomeni come uragani, terremoti e tempeste. Gli smartphone dell’azienda supportano da tempo determinate feature in grado di aiutare in momenti di emergenza: un esempio su tutti è la possibilità di lanciare un SOS dal melafonino oppure da Apple Watch. Non solo, gli smartphone Apple ricevono avvisi su possibili condizioni meteorologiche estremamente avverse in largo anticipo, permettendo all’utente di essere informato anche quando non immagina quello che sta per accadere. Nel report si legge:

I dispositivi mobili possono funzionare come rete di comunicazione principale in situazioni di emergenza. Possono servire come torcia elettrica o sirena; possono fornire istruzioni di primo soccorso; possono fungere da radio e possono essere caricati per molti giorni tramite batterie per auto o addirittura con dispositivi a dinamo. Col tempo, e con l’aumento di eventi ambientali gravi, ci aspettiamo un crescente bisogno di essere preparati ad affrontare situazioni d’emergenza e maggiore responsabilità della sicurezza personale e del benessere dei propri cari.

Chiaramente, oltre ai possibili benefici, i disastri ambientali comportano anche importanti rischi. Per Apple, il più pericoloso è la possibilità che le infrastrutture di rete siano compromesse dopo un violento evento come un uragano o una tempesta.

I cambiamenti climatici hanno grande impatto sui business di tutti i settori, ma la limitazione degli effetti negativi sarà possibile solo quando le stesse realtà comprenderanno l’importanza di lavorare con il minimo impatto ambientale. Sotto questo punto di vista Apple ha pochi rivali: il 100% della sua attività è realizzata con energia rinnovabile e siamo certi che questo dovrebbe costituire un motivo in più per acquistare prodotti dell’azienda.

Fonte: Business Insider