Ericsson insieme al più grande operatore caraibico Digicel Group, svilupperà nei prossimi reti la prima rete di telecomunicazione al mondo a basso impatto ambientale.
Si tratterà di un network basata su una soluzione di base station di Ericsson denominata  RBS 211, a consumi ottimizzati, in grado di risparmiare fino al 50% sull’utilizzo di energia elettrica.
La soluzione Ericsson RBS 211 è perfetta per creare copertura in zone rurali delle quali l'aerea caraibica è quasi del tutto coperta.
L'accordo con Digicel Grop, porterà la Ericsson allo sviluppo ed integrazione della rete; e sarà sempre la farmer svedese a fornire componenti e know how per la messa in costruzione del network, in cui verranno utilizzate la soluzione MINI-LINK TN, nonchè le batterie di backup ed i pannelli solari, anch'essi frutto della tecnologia Ericsson.
Non è un caso che la scelta sia ricaduta proprio su Ericsson, visto che proprio quest'azienda è una delle più attive nello sviluppo di soluzioni eco-compatibili ed a bassi impatti ambientali e bassi consumi. In questo filone sono rientrate per esempio altre soluzioni proprietarie Ericsson come il GSM a bassi consumi, la batteria ibrida o gli impianti di telefonia alimentati a biocarburante.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum