Ericsson ha annunciato che nel prossimo meeting CTIA (International Association for Wireless communication), in programma la prossima settimana, presenterà la prima soluzione al mondo end-to-end come evoluzione del HSPA, che consentirà una connessione dati di 42 Mbps; questo impressionante risultato, è stato reso possibile grazie all’utilizzo combinato di due tecnologie il 64QAM e il 2×2 Multiple Input Multiple Output (MIMO) antenna.
La prima consente un data transfer efficiente fino a 28 Mbps su un singolo canale di 6-Mhz. Trasmissioni più veloci risentono fortemente dell'interferza di antenna; infatti sappiamo che i fattori che influenzano la velocità finale di trasmissione, sono le interferenze radio dell'ambiente e le riflessioni del segnale che si sovrappongono al segnale inviato all'origine.
Grazie al MiMO,tramite l'utilizzo in combinazione di diverse antenne in trasmissione e ricezione simultaneamente, si rendono possibili, almeno in teoria, trasmissioni più potenti, affidabili e veloci.

Ericsson mobile network equipment
Ericsson mobile network equipment

Per la dimostrazione in questione Ericsson non ha fornito maggiori dettagli se non il fatto che verrà utilizzato un telefono che usa la piattaforma di accesso Mobile di Ericsson. Ulteriori indizi ed informazioni saranno pubbliche solo durante il CTIA atteso.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum