In un’intervista alla BBC, Chris Lloyd, della Ogwen Valley Rescue, ha riportato una tendenza preoccupante: sono sempre più le persone che, in caso di disavventure in montagna, si rivolgono direttamente ai soccorsi, mediante il telefonino, anche quando non c’è bisogno delle squadre di emergenza, facendo salire il numero delle chiamate e di conseguenza le uscite inutili.
‘Ormai la gente si attacca subito al cellulare invece che utilizzare altri modi per riuscire a venir fuori da situazioni difficili. Molti di loro, inoltre, non si preoccupano nemmeno di procurarsi mappe, prima di partire, preferendo affidarsi solamente al cellulare’.
Lloyd ha puntualizzato, inoltre, che mentre durante le situazioni di vera emergenza, i cellulari svolgono un ruolo fondamentale, non devono essere utilizzati come ‘unica speranza’.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum