Secondo i dati di Sensor Tower Store Intelligence, WhatsApp è l’applicazione mobile più scaricata a novembre 2018. Nessuno stupore se consideriamo che questa applicazione è utilizzata da più di 1 miliardo di persone ogni giorno ed è diventata una sorta di standard de facto per chi acquista un nuovo smartphone ed intende metterlo in funzione.

La novità invece è data da TikTok, sino a pochi mesi nota sotto il nome di Musical.ly. Dietro solo a WhatsApp, TikTok si piazza al secondo posto della classifica generale ed è considerata senza ombra di dubbio l’app del momento. Quando TikTok e Musical.ly avviarono la fusione (a seguito dell’acquisizione e conseguente chiusura di Musical.ly in favore dell’omologa orientale) si aprirono non pochi dubbi circa la bontà dell’iniziativa, poiché traslare una community sulla nuova realtà non sembrava essere cosa particolarmente semplice. I fatti danno invece ragione alla proprietà: TikTok ha immediatamente lanciato i propri video musicali in vetta e l’app è oggi tra i brand più noti a livello internazionale e soprattutto tra le fasce più giovani d’utenza.

Novembre 2018, le app più scaricate

  • WhatsApp, applicazione di messaggistica istantanea per smartphone
  • TikTok è un social network per i video nato in Cina nel 2016. Creato per consentire di girare video musicali con i brani preferiti in sottofondo, questo programmino ha la medesima funzione di Musical.ly, app acquisita e chiusa dall’azienda che ha sviluppato TikTok
  • Messenger, app di messaggistica istantanea di Facebook
  • Facebook è il social network in blu creato da Mark Zuckerberg
  • Instagram: social network che permette agli utenti di scattare foto, applicarvi filtri, e condividerle. Acquistata da Facebook nel 2012 per un miliardo di dollari
  • LIKE offre la possibilità di creare video con musica ed effetti speciali da condividere sui social network
  • UC Browser, di proprietà di Alibaba, è un browser alternativo. Si basa su un sistema di caricamento dei contenuti su server cloud
  • SHAREit, applicazione utile a trasferire i documenti attraverso la creazione di una rete wireless alla quale tutti i dispositivi possono connettersi, per ricevere i file
  • Snapchat, social network utilizzabile solo da smartphone. Particolarità: i contenuti si autodistruggono dopo un po’ di tempo
  • Personal Stickers consente di inviare su WhatsApp immagini sotto forma di Adesivo

Va sottolineato come WhatsApp, Facebook, Messenger e Instagram siano tutte emanazioni della proprietà di Mark Zuckerberg, il quale posiziona pertanto 4 app proprie nella top 10 delle app più scaricate al mondo: non male per un team che fino a pochi anni fa prometteva di voler scommettere sul mobile senza però avere ancora bene idea delle strategie da perseguire per imporre i propri brand in questa dimensione. A distanza di pochi anni Zuckerberg ha vinto su tutti fronti.

Fonte: Sensor Tower